Riso venere con avocado, carote e scorzetta di limone.

IMG_7137

La foto la potete acquistare nel mio negozio Artflakes.

Cominciamo così, con la foto di un avocado maturo e pronto ad essere consumato in mille modi diversi.
Quando mi è possibile, cerco di mangiarne almeno uno a settimana, a volte anche di più: è un frutto che mi regala grandi gioie ed è incredibilmente versatile con la sua burrosità naturale. Spalmato sul pane, tagliato a cubetti da mangiare in insalata, qualcuno lo usa anche per fare pane e dolci, oppure ancora fritto, oppure ancora in forno da mangiare insieme al pesto di pistacchi; l’avocado probabilmente arriva direttamente dal paradiso e io ne sono dipendente. Quando sono triste o sento che qualcosa non sta girando nel verso giusto, faccio in modo di mangiare almeno mezzo avocado. Non so se abbia proprietà immediate per aiutare con la depressione, ma sicuramente è diventato uno dei miei comfort food preferiti insieme all’hummus e alle banane.

Eccomi qua allora a presentarvi la ricetta (sempre che si possa definire ricetta) di oggi che è una sorta di svuotafrigo oppure condisci-come-vuoi: riso venere con carote, avocado, pinoli e buccia di limone. 
Un primo piatto semplice ma di sicuro impatto per le papille gustative, con il limone che regala quella fragranza fresca, le carote dolci, l’avocado che sa di burro e il riso venere che è meglio del pane. E i pinoli? I pinoli regalano quella nota di bosco che lega tutto insieme. Una vera e propria magia!

IMG_7123

Ingredienti per una persona:
– 70 grammi di riso venere;
– 1/2 avocado maturo tagliato a cubetti;
– 1 carota grattuggiata;
– 1 cucchiaino di pinoli;
– Sale, pepe e peperoncino q.b.;
– Buccia di limone grattuggiato q.b.
– Timo q.b.

Cuocete il riso venere e mettete da parte.
Grattuggiate una carota e la buccia di mezzo limone.
Tagliate l’avocado maturo a cubetti.
I pinoli possono essere tostati leggermente, a vostra scelta.
Unite il riso agli altri ingredienti, mescolate abbondantemente, aggiustate di sale e servite immediatamente.

IMG_7122-2

Diciamo la verità: appena si affaccia un briciolo di sole nasce subito la voglia estrema di girare in maglietta a maniche corte. Confesso di aver già ceduto alle corsette in pantaloncini corti quando le temperature lo hanno permesso.
E allora visto che ci sono tutte queste buone vibrazioni nell’aria, non resta altro che rispolverare un classicone del buon umore, ovveroGood Vibrations” dei Beach Boys.
Pubblicato nel 1966 come singolo, “Good Vibrations” è probabilmente una delle canzoni più creative ed eclettiche del gruppo, con una costruzione sonora vasta e ricercatissima. Brian Wilson, il genio creativo dei Beach Boys, era un vero e proprio sperimentatore e infatti per l’incisione di questo pezzo usò una tecnica mai usata prima nella musica pop: al posto di incidere dal vivo in studio tutta la canzone (come si usava fare), incise tutte le sezioni musicali separate per poi unirle successivamente e costruire la canzone che vi riporto qui sotto. Una vera e propria godura per le orecchie!
Brian Wilson sarà all’Umbria Jazz 2017 il 15 luglio per celebrare i 50 anni di “Pet Sounds”.

Riso venere e broccoli.

Ecco per voi un’altra ricetta facilissima per una pausa pranzo veloce ma gustosa. Anche questa rappresenta, nella mia dieta, un piatto unico: riso venere con i broccoli.
Questi due ingredienti si sposano perfettamente e con l’aggiunta di una manciata di pinoli il piatto risulterà molto mediterraneo.
Per questa ricetta ho usato il riso venere della Gallo, che cuoce in 18 minuti e ho usato una sola pentola, cuocendo così il broccolo a vapore, per conservarne al meglio il sapore e per sprecare di meno.
Ovviamente i broccoli possono essere cotti anche in padella separatamente.

Ingredienti per una persona:
– 80 grammi di riso venere;
– Un broccolo medio;
– Una manciata di pinoli;
– Un cucchiaio di olio extravergine di oliva;
– Sale q.b.

Mettete a cuocere in acqua fredda (da salare successivamente) il riso venere, una volta che l’acqua arriva a bollore contate circa 18 minuti.
Nel frattempo pulite e tagliate ad “alberelli” il broccolo e cuocetelo nel cestello a vapore (sopra al riso) per circa 10 minuti. Qui sta a voi decidere lo stato di cottura: a me piace quando rimane ancora croccantello, ma niente vi vieta di farlo ammorbidire di più. Una volta cotto mettete da parte e salate leggermente.
Tostate leggermente i pinoli in una padellina calda (senza olio) per intensificarne il sapore.
Scolate il riso, unitelo ai broccoli e ai pinoli, condite con l’olio extravergine e amalgamate il tutto. Se volete dare una nota di sapore in più potete ripassare tutto in padella con l’aglio prima di servire.
Servite caldo.

Riso nero broccoli

Energia, ci vuole energia! “Purple Haze” di Jimi Hendrix è la canzone perfetta per questa giornata di pioggia incessante.

Excuse me while I kiss the sky!

Reboot di ricette. (Riso venere con verdure e zenzero)

Mini post per parlare di un esperimento riuscitissimo

Il riso venere è una mia grandissima passione da un po’ di tempo a questa parte. E’ un riso integrale pieno di proprietà benefiche per il corpo, leggero e facilmente digeribile. Nonostante il prezzo non sia esattamente basso, devo dire che almeno una volta a settimana non riesco a farne a meno. L’aroma di pane appena sfornato che emana in cottura, il sapore intenso che si accompagna bene con il pesce (se lo mangiate) o con qualunque verdura fresca lo rendono un riso che va provato più di una volta nella vita.

Qualche giorno fa ho ripreso la ricetta del riso con le verdure e zenzero in occasione di una cena di compleanno (anche per sfruttare le ultime zucchine dell’orto) e ho sostituito quello bianco con il venere. A parte l’effetto ottico del colore scuro in completo contrasto con le verdure colorate, ho scoperto che questo oro nero si accompagna perfettamente con le zenzero fresco.

Vi consiglio di provarlo sia freddo che caldo, con giusto in aggiunta un goccio di olio extravergine a crudo. Per il resto, buon appetito!

IMG_6751