Risotto al radicchio rosso e nocciole.

All hail the (new) queen of risotto. Ci sono delle volte in cui mi impunto così tanto per imparare a cucinare qualcosa, che lo faccio e lo rifaccio a ripetizione finché non diventa perfetto. Questa volta ci sono volute solo tre sessioni intensive di risotto al radicchio rosso: la prima volta ho visto come si preparava dalla ragazza di mio fratello (ciao Vale!), la seconda è stata un puro esercizio di memoria visiva e sperimentazione, mentre la terza e ultima si è trasformata in un delizioso pranzo domenicale solitario ma felice, con la ricetta che si è perfezionata da sola. La particolarità qui è la mantecatura al burro di cacao e la spolverata di granella di nocciole che rende il piatto perfetto.
Non so per quale motivo questi ingredienti vadano così d’accordo tutti insieme, ma il risultato finale è un risotto aromatico e dagli equilibri perfetti. Se non doveste avere il burro di cacao non importa, mantecate con quello che avete sotto mano: il pranzo della domenica non deve essere un tour de force di perfezione, ma un momento di pigrizia morbida.

Ingredienti per una persona:
– 90 grammi di riso;
– Un radicchio lungo;
– Mezza cipolla rossa media;
– Acqua bollente q.b.;
– 10 grammi di burro di cacao;
– Una decina di nocciole tostate e spelate;
– Un cucchiaio di olio extravergine di oliva;
– Sale e pepe q.b.

Preparate un pentolino di acqua bollente o di brodo vegetale.
Affettate la cipolla sottilmente, lavate accuratamente e affettate altrettanto sottilmente il radicchio rosso.
In una padella grande scaldate il cucchiaio di olio e aggiungete la cipolla. Lasciate soffriggere la cipolla aggiungedo un pizzico di sale per far rilasciare acqua. Quando sarà quasi trasparente versate il riso e fatelo tostare per qualche minuto, poi aggiugente il radicchio, fate appassire per meno di un minuto girando costantemente e iniziate ad aggiungere due o tre mestoli d’acqua, giusto quello che serve per ricoprire tutto. Ancora un paio di pizzichi di sale e lasciate a cuocere girando spesso e aggiungendo acqua se il risotto dovesse asciugarsi troppo.
Nel frattempo tritate grossolanamente le nocciole.
Controllate la cottura del riso, e quando sarà cotto, lasciatelo andare senza aggiungere più acqua ma facendo evaporare il liquido in eccesso. A questo punto mantecate con il burro di cacao.
Servite immediatamente con una generosa spolverata di granella di nocciole.

IMG_0224

Questa ricetta è stata una vera e proprio coccola: cottura calma, bella musica in sottofondo, la bellezza di saper stare da soli. Mancava solo un bicchiere di vino e sarebbe stato tutto quanto perfetto.
Al posto del vino mi sono concessa un piacere altrettanto importante: la voce di Etta James. Lasciatevi ammorbidire le ginocchia dalla bellissima “A sunday kind of love”.

I do my Sunday dreaming, oh yeah
And all my Sunday scheming
Every minute, every hour, every day

Riso integrale agli aromi con granella di nocciole.

Se volete riconsiderare il concetto di riso integrale, allora questa è la ricetta giusta. All’inizio pensavo che tutte le cose integrali fossero semplicemente noiose e senza sapore, ma parlavo da persona spaventata e che ignorava la versatilità della cucina vegana.

Il riso integrale mi è sempre sembrato un cibo da ospedale: ero pazza! Ora ne ho una confezione pronta a disposizione perché non posso farne a meno, soprattutto nella combinazione che sto per presentarvi: riso integrale, aromi vari, buccia di limone e granella di nocciole. Chi pensava che tutti questi ingredienti potessero stare così bene assieme? Il piatto ha un sapore fresco grazie al limone, speziato grazie alla curcuma e al cumino, leggermente piccante grazie al pepe e al peperoncino. Una vera e propria orchestra per la bocca.
In una sola parola meraviglioso.

Ingredienti per 1 persona:
– 80 grammi di riso integrale;
– 1/2 cucchiaino di cumino dei prati;
– Una spolverata di pepe;
– Una spolverata di curcuma;
– Un pizzico di peperoncino;
– Una spolverata di sesamo nero (opzionale);
– Una spolverata di sesamo bianco;
– 10 nocciole sgusciate;
– La buccia di 1/2 limone;
– Sale q.b.;
– Un cucchiaio di olio extravergine di oliva

Sciacquate sotto l’acqua fredda il riso, poi mettetelo a cuocere seguendo le istruzioni della confezione. Di solito io lo metto a cuocere in acqua fredda e conto 40 minuti dal momento in cui l’acqua bolle.
Mentre il riso sta cuocendo, in una padella fate scaldare gli aromi in un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Non fateli friggere, quindi quando vedete spuntare le prime bollicine spegnete il fuoco.
Tritate grissolanamente le nocciole, se avete un tritatutto usate quello e fatelo andare a tratti per qualche minuto.
Quando il riso è cotto scolatelo e ripassatelo in padella.
Impiattatelo aggiungendo la grandella di nocciole e la buccia di limone grattuggiato. Aggiungete ancora un filo di olio e infine servite.

Riso agli aromi