Biscotti al cocco e tahina.

Olèèè! Ho vinto la sfida con me stessa e finalmente ho preparato questi facilisssssimi biscotti alla tahina con tanto di cocco dentro.

Avete capito bene, sì. La tahina può essere usata anche nei piatti dolci e infatti vi invito a provarla spalmata sul pane con la marmellata (come fareste se mangiaste pane-burro-marmellata). È una bomba! Il sapore tostato del burro di sesamo si sposa benissimo con il dolce. Bene bene bene! Ciao dieta, ciao nutrizionista, io vado a perdermi in questo oblio unto di sesamo.

IMG_0546

Ho usato la ricetta del sito Viaggiarecomemangiare, e sinceramente mi aspettavo un risultato diverso. Ho usato esattamente gli stessi ingredienti tranne la cannella (che odio) sostituita dalla vaniglia, mentre il resto era perfettamente uguale. L’impasto non è venuto come quello di una frolla, ma era facilmente lavorabile con le mani e i biscotti, una volta cotti, erano molto, molto rustici e di consistenza sabbiosa. Quando sono completamente freddi sono molto buoni, soprattutto se inzuppati nel caffè, poiché la consistenza assorbe benissimo i liquidi.

Ingredienti per  una ventina di  biscotti:
– 150 grammi di farina integrale
– 40 grammi di zucchero di canna;
– 4 cucchiai di cocco grattuggiato;
– 1 cucchiaino di lievito;
– 1/2 cucchiaino di bicarbonato;
– 1 cucchiaino raso di vaniglia;
– 4 cucchiai di olio di riso;
– 3 cucchiai di tahina;
– 4 o 5 cucchiai di acqua fredda.

In una ciotola capiente unite tutti gli ingredienti secchi e mescolateli insieme.
Aggiungete l’olio e la tahina e, con una forchetta, girate amalgamate l’impasto fino a ottenere una consistenza sabbiosa.
Ora aggiungete l’acqua un cucchiaio alla volta, mescolando con le mani e lavorando l’impasto fino a compattarlo il più possibile. Credo di aver usato l’equivalente di 5 cucchiai di acqua.
Quando l’impasto sarà liscio formate una palla e mettetelo a riposare nel frigo per una mezz’oretta o poco più.
Preriscaldate il forno a 200°.
Passata la mezz’ora prendete l’impasto e con le dita formate delle palline grosse come quelle del calciobalilla, poi schiacciatele con i palmi delle mani e mettetele su una piastra ricoperta di carta da forno.
Fate cuocere a forno statico (con il calore sopra e sotto) per 15 minuti circa, controllando un attimo la cottura.
Fate raffreddare completamente, si conservano qualche giorno in un contenitore sigillato ermeticamente.

IMG_0560-2

Visto che questi biscotti si sposano divinamente con il sapore amaro del caffè, ecco una canzone che amo particolarmente: “Words written over coffee“. Il gruppo è quello dei The Riot Before e la canzone è un puro concentrato di realizzazione di quello che succede nella propria vita. Dà la sensazione di arrendevolezza, ma io ci vedo forza, perché a guardare in faccia la realtà e ammettere i propri errori ci vuole forza. Una forza pazzesca.