Foccacia con pesto di rucola e pomodorini

Immaginate una focaccia appena sfornata, morbida e calda, pronta per essere addentata. Immaginate poi la suddetta focaccia ricoperta di pesto di rucola. Ho scritto ricoperta? No, non ricoperta, praticamente affogata con il pesto di rucola fatto in casa. E il pesto? Il pesto anch’esso ricoperto da dolci e succosi pomodorini sott’olio. Ecco, questo è il paradiso, questo è il premio da concedersi dopo una lunghissima giornata di lavoro, questa è la ricetta di oggi che sono veramente felicissima di condividere con voi.

img_6854-2

Con la rucola ho una storia d’amore di lunga data, in realtà ereditata da mia madre: da che ne ho memoria lei si prepara semplicissime insalate di rucola che accompagnano i suoi pasti. D’estate la coltiviamo nell’orto ed è una festa di profumi ogni volta che si raccoglie. Avevo tentato in passato di preparare il pesto di rucola ma senza successo: seguivo ricette che mettevano troppi ingredienti, mentre invece questa volta mi sono impegnata ad usarne soltanto sei: rucola, qualche foglia di basilico, pinoli, sale, aglio e un buon olio extravergine di oliva. Ovviamente questo non è un pesto per tutti, ma credo che vada provato con il cuore leggero e la lingua curiosa, perché potrebbe diventare il vostro prossimo condimento preferito. Con il pesto avanzato da ieri ho condito la pasta di oggi e mamma mia se ho fatto bene: un pesto ricco, dal sapore forte e deciso capace di avvolgere le papille gustative in una esperienza del tutto inaspettata.
Insomma, se amate la rucola in maniera viscerale, questa focaccia con il pesto fa proprio per voi. Oh, nessuno vieta di usare quello classico al basilico eh.
Per preparare la focaccia ho usato lo stesso procedimento di quella che ho preparato con i pomodorini sott’olio e lo trovate cliccando qui.

img_6867-2

Ingredienti:
Per la focaccia
– 250 grammi di farina autolievitante;
– 150 millilitri di acqua;
– 1 cucchiaino di sale;
– Rosmarino e timo secchi q.b.;
– 1 cucchiaio e 1/2 di olio extravergine di oliva + altro per ungere;
– Pomodorini sott’olio a piacere

Per il pesto di rucola
– 120 grammi di rucola (circa);
– 60 grammi di pinoli;
– 1 spicchio d’aglio (privato dell’anima per chi non lo digerisce);
– Qualche foglia di basilico fresco (opzionale)
– Sale q.b.;
– Olio extravergine di oliva q.b.

In un mixer unite tutti gli ingredienti per il pesto (tranne l’olio d’oliva) e accendetelo su una bassa velocità. Aggiungete l’olio a filo poco per volta, fino a raggiungere la consistenza desiderata. A questo punto assaggiate, salate ancora se necessario e trasferite il pesto in un barattolo. Ricoprite con olio di oliva e mettete in frigo a riposare.
Preriscaldate il forno a 220° e mettete a scaldare la teglia sulla quale cuocerete la focaccia.
Mentre il pesto è al fresco, preparate l’impasto per la focaccia seguendo questo procedimento. Oliate leggermente la superficie della focaccia e infornatela per 10 minuti, dopodiché tiratela fuori dal forno, spalmatela di pesto, unite i pomodorini e infornatela per altri 5 minuti.
Servitela subito, aggiungendo rucola cruda (a gusto personale).

img_6863-2

Pochi giorni fa ho “scoperto” che quel genio di David Lynch non solo ha praticamente pronta la terza stagione di Twin Peaks, ma anche che ha nuovamente collaborato con Chrysta Bell per il suo nuovo EP (che ha, a dire il vero, interamente scritto e prodotto lui).
Faccio un breve passo indietro per chi non parla la lingua di David Lynch: Chrysta Bell viene spesso definita come la sua nuova musa, con la quale ha già collaborato a diversi progetti musicali. Per chi non lo sapesse, Lynch è anche un musicista e compositore, con all’attivo due album da solista (Crazy Clown Time e The Big Dream) più innumerevoli altre collaborazioni anche per le musiche dei suoi film e telefilm. Ecco, David Lynch ha preso in mano la carriera di Chrysta Bell e ha plasmato un gioiellino per chi ha il palato raffinato. Ne è l’ennesima prova anche questo nuovo singolo Beat The Beat, che fa parte dell’EP Somewhere in the Nowhere. Beat the Beat è una perla minimal con un beat essenziale e le percussioni alla Lynch, quindi ripetitive e sincopate. La voce eterea della cantante, insieme all’effetto eco, danno vita a una canzone che per qualche motivo strano vi colerà addosso e vi macchierà la memoria di sensuale bellezza minimal.

4 pensieri su “Foccacia con pesto di rucola e pomodorini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...