Recensione: Crema di mandorle Amandino by Damiano

Ho trovato l’amore vero. È una frase un po’ coraggiosa da dire, me ne rendo conto, ma è così. Ho trovato l’amore vero, quello che ti fa battere il cuore e ti fa sognare.
Finalmente, dopo anni di attesa e ricerca e fortuna e tanta sfortuna, la mia vita è completa. Addio solitudine, addio sofferenza! Io ora sono innamorata! Sì! Sono innamorata della crema di mandorle sgusciate Amandino dell’azienda Damiano!

No, non sono pazza, questa crema di mandorle è davvero l’amore assoluto.
Partiamo con qualche nota biografica sull’azienda Damiano: nella sezione del sito internet riguardante la storia, Damiano si descrive così “Fondata nel 1964 a Capo D’Orlando, in provincia di Messina, Damiano introduce la prima produzione biologica nel 1976 e si converte interamente al biologico nel 2000. Una decisione pionieristica per i tempi, che segna una vera e propria svolta per l’azienda di famiglia e pone le basi della sua futura espansione commerciale, forte di un continuo processo di ricerca e sviluppo che rimane ancora oggi uno dei maggiori punti di forza“. Tutta la passione per il bio e la qualità si riscontra nei loro prodotti e soprattutto nella loro missionAmore per l’ambiente e rispetto dei ritmi della natura, sostenibilità e trasparenza del business, onestà verso i consumatori, un servizio efficiente ed attento: valori nel cui rispetto produrre cibi biologici certificati, che soddisfino severi controlli di qualità e vengano offerti ad un prezzo equo. L’azienda ha adottato un sistema integrato di gestione mirato al monitoraggio del ciclo di produzione, per garantire la rintracciabilità di ogni singola fase del processo.” Una azienda trasparente, che ama la terra e i suoi frutti come se fossero figli è quello di cui abbiamo bisogno in Italia. 

 

Amandino

Foto presa da qui.

 

Gli ingredienti della Crema di mandorle sgusciate Amandino sono: 100% mandorle crude.

Un solo ingrediente (anche perché non ne servono altri) per una crema di mandorle morbida, rustica, vellutata, dal sapore inconfondibile.
Quando dico che ho trovato l’amore non sto scherzando: la crema Amandino crea una fortissisima dipendenza e regala una ventata di Sicilia ad ogni assaggio. Io la mangio così, al cucchiaio (ovviamente una volta ogni tanto), oppure con pane e marmellata, come se fosse burro, oppure ancora accompagnata con dei quadratini di cioccolato fondente.
Vi consiglio di provarla anche sopra i pancake, o per rendere più interessanti i vostri piatti di riso. A breve proverò a farci qualche salsina e ho già trovato delle ricette di tofu al burro di mandorle (!!!!!), ma fino ad allora non smetterò di godermela così al naturale, nella sua accezione più pura ed entusiasmante.

La crema di mandorle sgusciate Amandino è una prelibatezza per veri intenditori e per chi ama i sapori rustici. Le mandorle sono di qualità altissima, e con un prodotto così semplice non si può mentire poiché la qualità è tutto.
L’azienda Damiano presta fede al proprio motto “think organic” e il pensare biologico si riscontra in questo prodotto al quale darei un bel 10, se dovessi votarlo.

7 pensieri su “Recensione: Crema di mandorle Amandino by Damiano

  1. soleiljaune11 ha detto:

    Ciao! Ho da poco acquistato questa crema e wow ha un sapore davvero nuovo e molto particolare, per ora me la sto godendo spalmata su biscotti integrali e fette biscottate ma vorrei sperimentarla in una torta (ovviamente se vegan sarebbe il top!) mi sapresti consigliare una ricetta?
    (ho visto che in una domanda precedente hai scritto che stavi sperimentando un dolce, sono curiosa! (:) grazie in anticipo!

    • Floggie ha detto:

      Ciao! Scusa il ritardo nella risposta. Allora sì, avevo provato a fare una torta solo che avevo sbagliato le dosi degli ingredienti ed era venuta fuori una schifezza immangiabile. Visto il costo del burro di mandorle (e il fatto che non lo sto più trovando), ho rimandato la sperimentazione. Al momento non ho ricette specifiche da indicarti, purtroppo. 😦

  2. gigio ha detto:

    Non è specificata l’oriine della mateia prima. Potrebbero essere mandorle ue o adirittura cinesi. Non porta una descrizione precisa dei valori nutrizionali. Non sari così entusiasta.
    Gigio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...