Recensione: La Nocciolata senza latte by Rigoni di Asiago

Devo fare una confessione: ho in ballo questa recensione da un bel po’ di tempo perché non sapevo bene cosa scrivere o come scrivere. La marca Rigoni di Asiago è un nome così grosso e di qualità che mi intimoriva un po’ l’idea di dare la mia impressione sulla Nocciolata senza latte, prodotto che ha sbancato in tutti i punti vendita e grande novità per gli intolleranti al latte e per i vegani.

L’azienda Rigoni non ha bisogno di molte presentazioni, è una delle aziende di punta del biologico italiano con prodotti che e sono e sanno di qualità. Le loro marmellate sono le mie preferite in assoluto e non ne manca mai un barattolo aperto in frigo.
Prima della fine del 2015, la Rigoni ha lanciato sul mercato la nuova attesissima versione senza latte della loro celeberrima Nocciolata, la crema di nocciole alla quale è difficilissimo resistere.
Non consumo la Nocciolata classica da molto tempo, quindi non e ricordo il sapore. Ricordo il profumo intenso di nocciole e la salivazione immediata alla vista del barattolo al supermercato.

nocciolata

Foto presa da qui.

Gli ingredienti della Nocciolata senza latte sono: 18% di pasta di nocciole, 11% di cacao, zucchero di canna, estratto di vaniglia, burro di cacao e olio di girasole.

Se devo essere sincera, la Nocciolata senza latte mi ha lasciata un po’ perplessa. Avevo letto grandi complimenti e grandi recensioni, ma purtroppo con me non c’è stato l’amore al primo assaggio.
La crema di nocciole non è cattiva, ma non è neanche buonissima. Direi che ha un sapore decente, troppo dolce e con una forte impronta di olio di girasole. Questa impressione l’hanno avuta tutti gli amici a cui l’ho fatta assaggiare, quindi per fortuna non è solo una distorsione del mio palato. Riassumendo, diciamo che in generale sa poco di nocciole e sa poco di cacao.
Mangiata al cucchiaio è un po’ deludente, migliora quando viene spalmata sul pane o sui biscotti. Non ho ancora provato a cucinare dolcetti o tortini quindi non saprei che prestazioni ha con la cottura in forno.
Proverò a darle altre possibilità perché non è mai detta l’ultima parola, ma per il momento, se dovessi dare uno voto da 1 a 10, la Nocciolata senza latte passerebbe di poco il 6, diciamo un 6++.

11 pensieri su “Recensione: La Nocciolata senza latte by Rigoni di Asiago

  1. diamanta ha detto:

    Io vado un pò controcorrente, rispetto ad altre creme di cioccolato/nocciole vegan, questa è buonissima.

    L’unico motivo per cui la compro poco è perchè quando la compro, appena la apro, la “spazzolo” via in pochisismo tempo (troppo poco 😛 )

    • Floggie ha detto:

      Ciao Diamanta, grazie per il tuo commento! Non sei l’unica ad avermi detto questo. Per fortuna ho avuto il riscontro anche dei miei amici che la pensavano come me, altrimenti avrei pensato di essere pazza! 🙂
      L’ho riassaggiata poco tempo fa e il sapore è leggermente migliorato ma non sono ancora convinta. Tra l’altro, per la tua gioia, so che hanno messo in commercio (o stanno per mettere in commercio) i barattoli grandi! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...