La fagiolata.

Se c’è un piatto che mio fratello sa veramente preparare bene, quella è la fagiolata. Oserei dire che è la sua specialità e ogni volta ci mette sempre la stessa cura e attenzione nel prepararla.
Abbiamo scoperto tardi di essere in grado di cucinare, e sapere che anche lui si sta dilettando in questa arte mi rende molto felice. È bravissimo a fare la pizza, per esempio, è un mangiatore curioso e felice di sperimentare e non ha paura di assaggiare pietanze di cui non ha mai sentito neanche il nome (per mia fortuna).

IMG_1549

Mi ha “prestato” la sua ricetta, che ho modificato leggermente con le cose che avevo in casa, ma anche quando la faccio esattamente come la fa lui, il risultato non è lo stesso. Non so come faccia, ma la sua ha un sapore avvolgente.
Non che quella che sto per proporvi io sia da meno eh, solo non è la stessa cosa.
Misteri della cucina fraterna!

La fagiolata è un piatto completo, nutriente e proteico, perfetto come piatto unico. Non richiede un tempo di preparazione lungo poiché si possono usare i fagioli in scatola, che vanno solo scolati e sciacquati.
Potete usarne di tutti i tipi che volete, mio fratello di solito usa i fagioli borlotti e quelli rossi, oppure quelli rossi e quelli neri. Potete anche mischiarli tutti insieme, il risultato sarà perfetto.
La fagiolata è una pietanza rustica, molto soddisfacente, sostanziosa e vi sazierà come poche cose al mondo.

IMG_1556

Ingredienti per una persona:
– 200 grammi di fagioli borlotti;
– 1 lattina di polpa di pomodoro;
– 1 spicchio d’aglio;
– 1 porro (o 1/2 cipolla rossa);
– 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva;
– 1/2 bicchiere d’acqua
– Rosmarino q.b.;
– Sale q.b.;
– Paprika q.b.;

Tritate finemente l’aglio con il porro e preparate un soffritto con il cucchiaio di olio. Se non volete usare l’olio potete usare anche l’acqua.
Quando l’aglio prende colore, aggiungete i fagioli e mescolate.
Fate scaldare per qualche minuto mescolando spesso, aggiungete la polpa di pomodoro, la paprika, il rosmarino e il sale, mescolate, aggiungete mezzo bicchiere d’acqua e infine coprite, lasciando cuocere a fuoco moderato.
Lasciate cuocere per 10 o 15 minuti, girando di tanto in tanto.
La fagiolata sarà pronta quando il pomodoro inizierà ad asciugarsi.
Servite caldissimo, aggiungendo (se volete) del peperoncino alla fine.

IMG_1574

L’ascolto compulsivo di musica si fa sempre più massiccio. Ormai non divido quasi più i generi, tutto quello che mi emoziona profondamente entra a far parte della mia libreria musicale.
Un’artista che mi ha sempre toccato nel profondo, e che ho avuto il piacere di vedere live qualche anno fa, è Tori Amos. Folletto americano dai capelli rossi come il fuoco, Tori Amos è una musicista eccellente e una compositrice superba. I testi delle sue canzoni sono labirinti intrecciati finemente con le melodie, sono tentacoli giganteschi che afferrano e trascinano verso l’abisso della bellezza musicale.
Spark” è sempre stata una delle sue canzoni che ho amato di più. Non so se sia per il retrogusto vagamente oscuro della melodia, o per quel senso di sollievo del ritornello, però è un brano che aderisce alla pelle e non si stacca più.

She’s addicted to nicotine patches
She’s addicted to nicotine patches
She’s afraid of the light in the dark
6:58 are you sure where my spark is
Here

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...