Zuppa di broccoli, spinaci e ceci.

Sono riuscita a trovare le lampadine a luce fredda per riuscire a fare foto un pochino più curate per il blog. Anche se la cosa più furba da fare sarebbe usare la luce naturale, non sempre è possibile, un po’ perché l’ispirazione per cucinare mi viene quasi sempre di sera e un po’ perché, con questo tempo nebbioso e grigio, di luce naturale ce n’è veramente poca.
Insomma, ieri ero esaltatissima all’idea di provare le lampadine e, come al solito ho fatto le cose di corsa, e i primi scatti – quelli in teoria più curati – erano un disastro: avevo dimenticato di mettere il peperoncino, il sesamo, i condimenti per dare quel tocco di colore in contrasto, insomma un vero schifo.
Così alla fine ho fatto qualche altra prova con una delle tazze che uso normalmente e bon, ragionando di più lo scatto non è venuto male. Non è il massimo ma non è neanche vuoto.
Ora, più guardo la foto, più mi rendo conto che quando le cose le faccio con calma, senza ansia da prestazione, mi vengono bene. La foto non è fra le migliori che io abbia fatto, ma nonostante questo è brillante, colorata, appetitosa e mi porta a voler condividere subito la ricetta di questa zuppa semplice ma incredibilmente ricca.
Una delle zuppe svuotafrigo (e svuotafreezer) più buone che io abbia mai fatto, alla portata di tutti e senza ingredienti stravaganti.

Ingredienti per una persona molto affamata:
– 1 broccolo medio;
– Una manciata di piselli surgelati;
– 150 grammi di ceci già cotti;
– 1 Carota;
– 1 o 2 cubetti di spinaci surgelati;
– 1 patata media;
– Olio extravergine di oliva q.b.;
– Sale q.b.;
– Peperoncino q.b.;
– Semi di sesamo (nero o bianco) q.b.

Lavate e sbucciate la patata, poi tagliatela a pezzi piccoli. Più piccoli saranno prima si cuocerà.
Fate la stessa cosa la carota, tagliandola a rondelle non troppo fini.
Lavate attentamente il broccolo e staccate a mano le infiorescenze una a una. Se vi piacciono i pezzettoni lasciatele piuttosto grandi, altrimenti fate un bel lavoro di fino.
Mettete la verdura tagliata in una pentola abbastanza grande, aggiungete la manciata di piselli e gli spinaci surgetali. Coprite con acqua fredda e mettete a cuocere su fuoco alto.
Quando l’acqua inizia a bollire abbassate il fuoco, coprite la pentola con il coperchio lasciando uno spiraglio e cuocete per 10 minuti, mescolando un paio di volte.
Passati i 10 minuti unite i ceci già cotti, il sale a vostro gusto e lasciate cuocere per altri 10 minuti circa. Controllate solo la cottura delle patate.
Servite subito con una spolverata di semi di sesamo, di peperoncino e un giro di olio extravergine di oliva.

IMG_0396-2

In questi giorni sono in grande fissa con Selah Sue, cantautrice belga dall’immenso talento. Il suo primo album dal titolo omonimo risale al 2011, mentre nel 2014 è uscito “Reason”, un lavoro molto maturo che mi sta risucchiando l’attenzione. Non riesco ad ascoltare altro. La sua voce graffiante mi regala gioia e dolore e sono innamoratissima dei suoi cambi di tonalità.
Scopritela con la title track del secondo album.

In the end she should know
That she is drowning in sorrow, oh
Alone
So let’s hope she’ll change her faith
And make all this sadness stop

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...