Gelato facilissimo alle banane e mirtilli.

Una delle prime cose a cui ho pensato quando ho scoperto la cucina vegana, è stata “e adesso come faccio senza gelato?“. Non amo le marche che usano la soia, non amo particolarmente quei gusti un po’ artefatti di alcune gelaterie che preparano creme che risultano pesantine, soprattutto non amo il classico gelato fragola-limone, gelato che mi veniva puntualmente appioppato quando ero una bambina leggermente in sovrappeso.
Insomma, il gelato per me è un affare bello grosso, uno di quei piaceri che amo concedermi nella giusta quantità. Anche se sono molto golosa, credo fermamente nell’idea che se esagerassi riuscirei a rovinare un rapporto molto bello con questa delizia estiva.

Da qui sono nate l’esigenza e la curiosità di scartabellare ricette per trovare quelle più semplici e più gustose e lasciatemelo dire: ce ne sono una infinità!
Il più facile in assoluto, quello che proprio TUTTI possono fare, è sicuramente quello a base di banane congelate. Che idea geniale, eh? Basta avere delle banane mature, congelarle, buttarle nel food processor e lasciare fare a lui tutti il lavoro duro. In pochissimo tempo (a seconda della potenza del robot da cucina) si formerà una cremina deliziosa. La cosa più strana di tutte è che il sapore di banana non è per niente forte.
A questa base cremosissima si può accostare qualunque sapore e qualunque ingrediente, è solo una questione di fantasia!

Ingredienti per due persone:

– 4 banane molto mature;
– 130 grammi di mirtilli;
– 2 cucchiai di latte di riso alla vaniglia (opzionale);
– Noci tritate q.b. (opzionale)

Congelate le banane fatte a pezzi e i mirtilli. Consiglio di lasciare nel freezer almeno una notte.
Mettete nel food processor i pezzi di banana e fate lavorare le lame fino ad ottenere una cremina. Ogni tanto potrebbe essere necessario interrompere il processo e dare una amalgamata al composto, io ho usato un leccapentola in silicone.
Aggiungete il latte di riso per aiutare la lavorazione se il food processor dovesse fare troppa, troppa fatica. È un passaggio opzionale e va bene qualunque tipo di latte vegetale, la cosa importante è che sia freddo di frigo.
Il tempo di questo procedimento varia a seconda della potenza del vostro robot, io consiglio di non avere fretta e di verificare man mano la consistenza. Una volta raggiunta quella desiderata, unite i mirtilli e fate andare ancora le lame. Non preooccupatevi se non si romperanno tutti, sarà ancora più goloso sentire sotto i denti i mirtilli, che comunque non rimangono duri.
Mettete il gelato nelle ciotole e aggiungete una manciata di noci (o mandorle) tritate grossolanamente.
Gustate il tutto senza sensi di colpa!

Gelato banana mirtilli

La canzone giusta da associare a questo dolce che crea dipendenza è una delle mie preferite dei Queens of the Stone Age, “Feel good hit of the summer“. È stata una delle loro prime canzoni che ho sentito, e subito ho riconosciuto un ritmo ed una potenza incredibili. Era una canzone che mi faceva sentire VIVA. Le parole sono semplicemente un elenco di sostanze dell’alto grado di dipendenza, e ci sono diverse storie riguardo la creazione di questa canzone. C’è chi dice che sia stata solo uno scherzo, chi un esperimento sociale per vedere come la gente potesse recepirla, chi ci ha visto un inneggiare alle droghe e chi semplicemente una confessione del largo consumo di droghe più o meno legali che il cantante Josh Homme faceva a quel tempo.
Quello che importa è che questa canzone è una bomba e si pianterà nella vostra testa dopo il primo ascolto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...