Di gite fuori porta. (Insalata di patate)

Fra le tante opzioni di giornata fuori porta che preferisco c’è sicuramente quella di andare al fiume. Vivo in una zona dove, fortunatamente, a pochi km si trovano fiumiciattoli balneabili. D’estate ormai sono un must per me ed i miei amici: sono posti gratuiti, immersi nella natura e spesso e volentieri poco frequentati. La domenica si affollano di più, ma quando possiamo andiamo ad inerpicarci per cercare le pozze più nascoste e più tranquille.
Non amo molto il mare come turista, sono profondamente legata all’acqua ma il solo pensiero di affrontare orde di cafonazzi per stare immobile in spiaggia mi toglie l’aria, ecco perché trovo che il fiume mi sia più congeniale: più silenzio, più pesci, l’acqua più fresca, più alberi e l’aria di “montagna”  che fa venire un certo appetito.
Il menù tipico di queste gitarelle è composto, spesso e volentieri, da panini, patatine e tutte cose che si possono mangiare con le mani e che non richiedano troppo spazio nello zaino.
Per un invito che mi è stato fatto recentemente per una di queste giornate al fiume, ho scelto di preparare qualcosa di un pochino meno “alla mano” ma che sicuramente farà la sua porca figura: l’insalata di patate.

Questa insalata facilissima e gustosa ha due lati positivi: è economica e sazia tantissimo. Inoltre, per variare il gusto, si può giocare con le spezie per dare al palato ciò che gli spetta.

Ingredienti per due persone circa:
– 4 patate di medie dimensioni;
– Pomodorini q.b.; (io ne ho usati circa 15 o 16, ma solo perché sono una grande fan del pomodoro)
– Due cucchiai belli pieni di olive snocciolate;
– Tre o quattro cucchiai di olio extravergine di oliva;
– Il succo di mezzo limone;
– Sale q.b.;
– Origano e rosmarino;
– Pepe q.b.

Lavate per bene le patate e sbucciatele, tagliatele a tocchetti non troppo piccoli ma nemmeno troppo grossi, mettetele a cuocere in una pentola di acqua bollente appena appena salata per circa 15 minuti, o almeno finché le patate non saranno diventate morbide al centro. Una volta cotte scolate e mettete da parte a raffreddare.
Nel frattempo lavate a tagliate i pomodorini a metà o in quarti, e mettete da parte. In una ciotola preparate il condimento unendo l’olio extravergine di oliva, il succo di limone, il sale e le spezie. Amalgamate per bene. Per quel che riguarda le olive io ho scelto delle olive denocciolate sott’olio della Venturino per avere un gusto più deciso, ma potete tranquillamente seguire i vostri gusti a riguardo.
Ora prendete un contenitore di misura adeguata ed unite le patate, i pomodorini, le olive ed il condimento; girate a volontà in modo da distribuirlo per bene in tutta l’insalata. Lasciate in frigo a riposare e raffreddare.

 

Niente foto di questo piatto facilissimo (perché sono una pigrona) ma la canzone non manca di certo. “Baby Building” di Dente è stata la colonna sonora di diversi viaggi che ho fatto e che mi hanno portato solo belle situazioni e belle persone. Cosa mi piace di Dente? La sua semplicità. Molti lo trovano scontato ed antipatico, ma personalmente ritengo che sia un ottimo paroliere e che riesca – con simpatia e profondità – a dare le emozioni necessarie per immedesimarsi nella sua musica. Per quel che mi riguarda “Baby Building” è un augurio d’amore spensierato e di leggerezza di azioni. E’ un abbraccio a chi si ama, una richiesta di compagnia senza forzature.
Insomma, la giornata ideale per andare al fiume con le persone a cui teniamo di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...