A volte ritornano. (Couscous con piselli, olive e pesto di menta)

Come avevo promesso (a me stessa) nel post precedente, sono tornata. Ho organizzato il menù settimanale in modo da avere la possibilità di cucinare cose diverse ogni giorno e possibilmente due volte al giorno. Come mi ha suggerito Valentina (la meravigliosa proprietaria del blog Brodo di Coccole) è meglio preparare prima un’idea di ciò che si cucinerà durante la settimana, andare a fare la spesa seguendo la lista e poi cucinare come se non ci fosse un domani. Ho provato a farlo dandomi un tempo limitato, quindi la mia lista di pranzi e cene partiva dal venerdì per arrivare al martedì. Come inizio non è stato male, sono andata un po’ in confusione presa dall’entusiasmo ma per ora sono riuscita a mantenere la tabella di marcia – fatta eccezione per la cena di domenica che si è trasformata praticamente nell’ordinare una piadina falafel con i miei amici.

La prima ricetta che vi presento l’ho “rubata” dal libro di Girovegando, ed è di una semplicità e di una bontà imbarazzanti. Ho cambiato solo qualche cosa perché non avevo qualche ingredienti, ma insomma qui di seguito trovate il risultato.

Ingredienti per una persona:

– 70 grammi di couscous;
– 100 grammi di piselli (ho usato quelli surgelati ma sarebbe meglio cucinare con quelli freschi);
– Una manciata di olive verdi denocciolate;
– Olio extravergine di oliva.
(Per il pesto)
– Una manciata abbondante di mandorle con la buccia;
– circa 15 grammi di menta fresca;
– Circa 10 grammi di basilico fresco;
– Un cucchiaio e mezzo di lievito alimentare in scaglie;
– Olio Extravergine di oliva q.b.;
– Sale q.b.;
– Acqua q.b.

Mettete subito a cuocere in acqua leggermente salata i piselli per il tempo indicato sulla confezione oppure per circa 10 minuti se freschi. Una volta cotti metteteli da parte. Nel frattempo mettete a scaldare in padella le mandorle per qualche minuto muovendole molto spesso e poi frullatele fino a ridurle in farina. Ho preferito lasciarle leggermente a grana grossa, ma anche fine va più che bene. Lavate la menta ed il prezzemolo, aggiungeteli alle mandorle insieme all’olio, il sale ed il lievito. Accendete ora il mixer e a velocità bassa aggiungete tanta acqua quanta è necessaria per ottenere una bella consistenza cremosa.
Prendete il couscous e cucinatelo secondo le indicazioni della confezione: io ho messo a bollire l’acqua in proporzione 1:1 con il couscous e una volta in ebollizione l’ho versata sul couscous in una ciotola, ho coperto con un coperchio e ho lasciato riposare per circa 6 o 7 minuti – dipende dal grado di cottura che si desidera.
A questo punto sgranate il couscous, aggiungete le olive, i piselli ed il pesto e mischiate per bene il tutto. Servite caldo o freddo, come preferite. Il sapore della menta risalterà ad ogni boccone.

Image

Per accompagnare questa prima ricetta ho scelto una canzone che è un po’ l’opposto del titolo: si chiama “Buon appetito” ed è di Dente e fa parte dell’album “L’amore non è bello”.
Dente è un cantautore italiano che a me piace molto, o meglio mi piacciono i suoi primi album visto che sull’ultimo non riesco ad esprimermi in maniera positiva. Non è brutto, ma lo sento forzato ed un po’ finto.
I suoi lavori precedenti invece sono freschi, pieni di melodie che rimangono bene impresse ed i testi delle sue canzoni sembrano scritti da qualcuno che ha vissuto la mia vita, soprattutto quella amorosa. Dente è un ragazzo un po’ strano, l’ho visto dal vivo due volte ed entrambe le volte ha interagito con il pubblico in maniera impacciata ma efficace e spiritosa. Nelle sue canzoni si trova la stessa ironia e spesso si rimane stupiti dal “vero” significato (ovviamente a discrezione personale) delle sue parole. La canzone che trovate qui sotto è ambientata in una situazione post-rottura, ed è intrisa di quella rabbia delusa di chi ci teneva davvero e si perde in certi pensieri di “rivalsa” sull’altra parte. Credo che sia una delle mie preferite e mi è stata molto utile in momenti di forte sconforto, quei momenti in cui non sapevo dove o come direzionare la delusione.

3 pensieri su “A volte ritornano. (Couscous con piselli, olive e pesto di menta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...